Istruzione

  •  

Inclusione degli studenti con particolari bisogni educativi

Quadro Normativo

La legge garantisce il diritto/dovere all’istruzione e alla formazione a tutti gli alunni disabili (Legge 53/03 e Decreto Legislativo 76/05).

Per gli studenti disabili il diritto all’inserimento nelle classi delle scuole superiori è un diritto soggettivo ed esigibile (articoli 12-17 Legge 104/92) e il loro inserimento avviene mediante una procedura prevista dalla Circolare Ministeriale 1/88.

Dopo aver conseguito il diploma di scuola secondaria di primo grado (licenza media) i percorsi possibili sono:

Istruzione scolastica superiore

Formazione professionale

Istruzione Scolastica Superiore

La scuola superiore deve attivarsi per assicurare l’effettività del diritto allo studio dell’alunno con handicap, al quale l’integrazione/inclusione giova non solo ai fini della socializzazione ma anche dell’apprendimento e dello sviluppo della personalità (C.M. 262/88).

La famiglia dello studente disabile può scegliere, secondo le modalità del PEI (Piano educativo individualizzato), di far raggiungere gli obiettivi didattici previsti dal programma di insegnamento attraverso:

Il programma scolastico ministeriale mediante le attività che, pur prevedendo contenuti e strumenti didattici diversi, mantengono lo stesso valore formativo;

Programmi differenziati secondo obiettivi individualizzati concordati tra Consiglio di classe, genitori, equipe ATS (Agenzia di Tutela della Salute della Brianza).

In rapporto al programma svolto in coerenza con le capacità e potenzialità dello studente la valutazione può essere:

  • Uguale a quella degli altri allievi, se si segue la stessa programmazione della classe, anche se con modalità semplificate;
  • Differenziata, se non si riesce a raggiungere gli obiettivi minimi del programma scolastico e quindi si segue una programmazione particolare.

In quest’ultimo caso in fondo alla pagella si annota: “La presente votazione è riferita al PEI”.

L’alunno sarà seguito, oltre che dai docenti di classe, anche da un insegnante di sostegno (L. 517/77); è inoltre possibile, richiedere l’intervento di ulteriori figure professionali per anno formativo per affrontare specifici problemi di autonomia e/o comunicazione, segnalando tale esigenza al momento dell’iscrizione.

Titoli o certificazioni rilasciati

Al termine del percorso di studi vengono rilasciate due tipologie di certificazioni:

  • Qualifica professionale o diploma, se la valutazione è uguale a quella degli altri allievi
  • Attestato di frequenza/Certificazione delle competenze, se la valutazione è differenziata (costituisce atto legalmente riconosciuto per l’iscrizione ai Centri per l’Impiego).

Informazioni per i minori disabili e le loro famiglie

Informazioni per gli studenti, i genitori, gli operatori dell’orientamento, per le scuole e le agenzie formative

Dove e Quando

Sede: Lecco – C.so Matteotti n.3

Orari: Lunedì e Mercoledì dalle 9 alle 13 e dalle ore 14 alle ore 17.30, Martedì – Giovedì e Venerdì dalle 9 alle 13

Informazioni per sportello orientamento/riorientamento

Segreteria Servizio Istruzione e Formazione Professionale

Telefono: 0341 295 464